ALTERNANZA SCUOLA‐LAVORO

Come affondare l’innovazione per via amministrativa.

ALTERNANZA SCUOLA‐LAVORO

Come affondare l’innovazione per via amministrativa.

L’alternanza scuola-lavoro, come metodologia didattica, è stata estesa dalla legge n.107/2015 a tutti gli studenti delle classi terze degli istituti di istruzione secondaria superiore fin dal corrente anno scolastico.

Si tratta di circa seicentomila studenti.

Assegnati tempi strettissimi per i progetti: nel Lazio 10 giorni!

Le linee guida rese note dal Ministero rese note nella serata dell’8 ottobre!!

L’ANP ha chiesto al MIUR il rinvio del termine di presentazione dei progetti perché gli Istituti possano predisporli, trovare gli interlocutori esterni , stipulare accordi di massima, documentare il tutto ed inviarlo in tempi compatibili con la complessità che comportano.

 

Il testo della lettera

 

associazione nazionale dirigenti e alte professionalità della scuola

 

Roma, 21 ottobre 2015

Sen. Stefania Giannini

Ministro per l’Istruzione, l’Università e la Ricerca

Dott. Alessandro Fusacchia

Capo Gabinetto MIUR

Dott.ssa Carmela Palombo

Direttore Generale per gli Ordinamenti

LORO SEDI

 

 

Oggetto: richiesta rinvio termine presentazione progetti alternanza scuola‐lavoro.

Come è noto alle SS.LL., una delle più rilevanti novità introdotte dalla legge 107 riguarda l’estensione dell’alternanza scuola‐lavoro come metodologia didattica a tutti gli studenti delle classi terze degli istituti di istruzione secondaria superiore fin dal corrente anno. Si tratta di circa seicentomila studenti, a fronte di esperienze precedenti per qualche decina di migliaia in tutto.

A sostegno di tale innovazione sono stati posti a disposizione delle scuole fondi, di non rilevante entità, per ottenere i quali è richiesta la presentazione di un progetto, corredato di copiosa documentazione, entro tempi strettissimi. Nel Lazio, ad esempio, il termine è quello del 25 ottobre, mentre la relativa circolare dell’USR porta la data del 13 ed è stata conosciuta solo il giorno dopo. Si aggiunga che le Linee Guida di codesto Ministero in materia di alternanza sono state rese note solo nella serata dell’8 ottobre.

E’ del tutto evidente che la maggior parte delle scuole, per le quali questa esperienza costituisce una novità assoluta, si trovano nell’impossibilità di predisporre un progetto, trovare gli interlocutori esterni e stipulare accordi di massima, documentare il tutto ed inviarlo nei tempi assegnati.

Si chiede quindi alle SS.LL., nell’ambito delle rispettive competenze, di voler disporre affinché i termini assegnati alle scuole dagli Uffici periferici di codesta Amministrazione siano rinviati di una misura sufficiente per metterle in condizione di attrezzarsi e di partecipare all’assegnazione dei finanziamenti previsti. A titolo orientativo, si ritiene che il rinvio dovrebbe essere non inferiore alle tre settimane, meglio se un mese. In caso contrario, si sarebbe di fatto affondata l’innovazione – una delle più significative della riforma – per via amministrativa.

Si rimane in attesa di un cortese sollecito riscontro positivo in merito.

Viale del Policlinico 129/a, 00161 Roma Tel. +39 0644245820 - 0644243262 Fax +39 064

www.anp.it -Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Canale YouTube My Bes Forum
Osservatori Permanenti