Primo Piano

"Sviluppo equo e sostenibile ed informazione statistica"
Esperienze e prospettive

Seminario 24 maggio 2016
CNEL - Sala Gialla, ore 9.30

 

Il Seminario, organizzato dal Forum MYBES, affronta, un tema cruciale per politiche pubbliche del nostro Paese coerenti con gli impegni assunti con l'Agenda ONU 2030 e l'Accordo di Parigi sul clima.

Intervengono il Presidente Istat Alleva, i Sottosegretari all'Economia ed alla Funzione pubblica Baretta e Rughetti, il Presidente Commissione Bilancio Boccia, il Vice presidente ANCI Ricci, la Conferenza delle Regioni, Rappresentanti delle Parti sociali.

 

 

Firmato all'ONU l'Accordo di Parigi sul clima

Il 22 aprile, Giornata mondiale della Terra, si è tenuta all'ONU la cerimonia della firma dello storico accordo sul clima raggiunto lo scorso dicembre a Parigi per fermare il riscaldamento del Pianeta.


Sono intervenuti 171 Paesi e per l'Italia lo ha siglato il Presidente del Consiglio Matteo Renzi.

L'accordo dovrà essere ora ratificato dal Parlamento.

Aprendo la cerimonia il segretario generale dell'ONU, Ban Ki-moon ha chiesto a tutti i Paesi di farlo rapidamente così che l'Accordo possa entrare in vigore il più presto possibile.

Ha, infatti, affermato che "la finestra per mantenere l'aumento della temperatura globale al di sotto i 2 gradi, e ancora di più contenerlo entro 1,5 gradi, si sta rapidamente chiudendo".

 

 

 

Il dialogo sociale via maestra per uno sviluppo equo e sostenibile

Claudio Falasca: del Forum per la promozione dello sviluppo sostenibile

 

La recente costituzione della “Alleanza per lo sviluppo sostenibile” (Asvis) presentata alla Camera dei Deputati l’11 marzo 2016 con la partecipazione della Presidente della Camera dei Deputati e del Ministro dell’Ambiente, sollecita alcune riflessioni e interrogativi.

Una coerente transizione allo sviluppo equo e sostenibile significa una vera e propria rivoluzione dei modelli di produzione e di consumo in cui verranno coinvolti direttamente nei loro interessi, imprese, lavoratori, cittadini, istituzioni. Sottovalutarne potenzialità e implicazioni sarebbe un errore molto grave. Occorre, invece, essere consapevoli che la valutazione, preventiva e condivisa, delle implicazioni che derivano dalla transizione ha un significato importantissimo sulla possibilità di attuarla con il massimo del consenso ed efficacia. È esperienza consolidata che le politiche sostenibili pur se condivise in via teorica dalla maggioranza dei cittadini, in quanto si propongono il miglioramento delle loro condizioni di vita, tuttavia, una volta che assumono il carattere concreto di specifici interventi, vanno ad impattare nel bene e nel male su interessi particolari, collettivi e/o individuali.

 

 

In evidenza

Meeting di Primavera della Fondazione per lo Sviluppo sostenibile
Presentato il 22 aprile l'Italy Climate Report

"L'Europa deve tracciare una nuova e più impegnativa road map climatica per centrare gli obiettivi dell'Accordo di Parigi sul clima, firmato a New York il 22 aprile scorso, che prescrive di puntare a un contenimento dell'aumento della temperatura ben al di sotto di 2°C, raggiungendo una soglia di 1,5°C.
A livello globale le emissioni di gas serra nel 2014 e nel 2015 sono state sostanzialmente stabili, nonostante l'aumento del Pil di circa il 3% l'anno. In Italia invece nel 2015, dopo anni di calo (-20% al 2014 rispetto al 1990), le emissioni di gas serra sono aumentate di circa il 2,5%. L'incremento che interrompe una serie positiva di riduzioni, è dovuto alla crescita del Pil, al calo del prezzo del petrolio e del gas, all'aumento dei consumi energeticie quindi a un rallentamento delle politiche di efficienza energetica, a un'estate molto calda e all'interruzione della crescita delle fonti energetiche rinnovabili. Ora l'Italia, per attuare l'Accordo di Parigi deve definire una nuova Strategia Energetica Nazionale con obiettivi al 2030. Questo quanto emerge dal Climate Report, elaborato dalla Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile e presentato da Edo Ronchi all'annuale Meeting di Primavera, che pubblica dati e analisi sulle implicazioni a livello internazionale, europeo e italiano dell'Accordo per il clima raggiunto alla COP 21 di Parigi con il consenso di 195 Paesi".

 http://www.fondazionesvilupposostenibile.org/f/Documenti/2016/Italy_Climate_Report_2016.pdf

 

 

Eventi

24 MAGGIO 2016

24 maggio consegna a Roma degli attestati per il Lazio del Corso sperimentale "L'educazione allo sviluppo sostenibile"

Si terrà il 24 maggio al CNEL, nell'ambito del Seminario "Sviluppo equo e sostenibile e informazione statistica", la consegna degli attestati ai Docenti e Dirigenti di Istituti di secondo grado che nel Lazio hanno partecipato al Corso sperimentale "L'educazione allo sviluppo sostenibile" promosso da Articolo Novantanove ed ANP.

Canale YouTube My Bes Forum
Osservatori Permanenti

Flash

Economia - Google News

Lavoro - Google News

  • 29/05/2016 «Raccolta firme da record per i diritti del lavoro» - Gazzetta di Modena
    Gazzetta di Modena«Raccolta firme da record per i diritti del lavoro»Gazzetta di ModenaLa campagna lanciata da Cgil ha l'obiettivo da una parte di raccogliere le firme a sostegno della proposta di legge di iniziativa popolare relativa alla Carta dei Diritti universali del lavoro. Un modo concreto per opporsi al Jobs Act voluto dal ...
  • 29/05/2016 Il lavoro non ha colore a Ferrara Off - Estense.com
    Estense.comIl lavoro non ha colore a Ferrara OffEstense.comb5aad499-3dab-4cd1-a91e-202dcd797dcf E' stato un grande successo la rappresentazione “Il lavoro non ha colore” organizzata da Cgil Ferrara nell'ambito della 14^ edizione del Festival dei Diritti che si è tenuta venerdì sera a Ferrara Off Teatro. La ...altro »
  • 29/05/2016 Infortuni sul lavoro: tocca a uno su 3 - il mattino di Padova
    Infortuni sul lavoro: tocca a uno su 3il mattino di PadovaIn Veneto un lavoratore su tre si è fatto male negli ultimi 6 anni, mentre dal 2010 a oggi si contano 761 morti sul lavoro. I più colpiti sono i giovanissimi e gli anziani: una strage di ragazzi legata alla precarietà, denuncia la Cgil. Il Veneto è al ...altro »

Sociale - Google News